Feb 26, 2020 Last Updated 1:40 PM, Oct 11, 2019

SPAZIO: ULTIMA FRONTIERA DEL CINEMA INDIANO?

Categoria: INDIA
Visite: 3552 volte

SPAZIO: ULTIMA FRONTIERA DEL CINEMA INDIANO?

Bangalore, centro per antonomasia dell’industria indiana dell’alta tecnologia, è una città divisa, un tentacolare sprawl bifronte: ospita diecimila milionari, ma il trentacinque per cento della popolazione  vive ammassata nei quattrocento slum che punteggiano la metropoli. Infrastrutture fatiscenti e un tasso di povertà urbana tra i più alti del Subcontinente disvelano il lato oscuro della capitale del Karnataka: dietro la sua facciata moderna e “ripulita”, espressione più pura dei canoni associati alla Shining India, si cela un autentico inferno dei rifiuti tecnologici, dove le multinazionali dell'IT hanno creato lugubri cimiteri dell'elettronica. Di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Cinema di fantscienza indiano_Aelfric Bianchi.pdf)Cinema di fantscienza indiano_Aelfric Bianchi.pdfLa fantascienza nel cinema indiano. Tra mitologia vedica, cinema d\\\'autore e fantascienza. Di Aelfric Bianchi262 kB

Acquista on line

Alle origini di «Quarto potere». «Too much Johnson»: il film perduto di Orson Welles
alle origini di quarto potere
"Olympia" (con DVD) di Massimiliano Studer

Olympia

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando il sito web Formacinema, accetti l'utilizzo dei cookies. Cookie Policy