Feb 23, 2020 Last Updated 1:40 PM, Oct 11, 2019

L’UOMO VENUTO DAL KREMLINO-NEI PANNI DI PIETRO (1968)

Visite: 6716 volte

L’UOMO VENUTO DAL KREMLINO-NEI PANNI DI PIETRO (1968)

L’ex arcivescovo di Lvov, Kiril Lakota, dopo venti anni di gulag viene improvvisamente liberato e trasportato a Mosca. Qui viene introdotto alla presenza del premier Kamenev. I due si conoscono da venti anni. Kiril ha resistito agli interrogatori di Kamenev alla Lubianka. I due nemici si riconoscono come legati da una sorta di amicizia e rispetto reciproco. Il film, all’epoca, non fu considerato un “grande” film, qualunque cosa la definizione di capolavoro significhi per una critica cinematografica che lo sottovalutò ingiustamente. Come spesso succede per molti film del passato oggi riscoperti, si tratta di un’opera affascinante, che merita di essere rivista e rivisitata. Di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (L’UOMO VENUTO DAL KREMLINO-NEI PANNI DI PIETRO (1968)_CARLO JACOB.pdf)L’UOMO VENUTO DAL KREMLINO-NEI PANNI DI PIETRO (1968)_CARLO JACOB.pdfUn film profetico sul Papa arrivato da oltre cortina. Di Carlo Jacob503 kB
 
 

Acquista on line

Alle origini di «Quarto potere». «Too much Johnson»: il film perduto di Orson Welles
alle origini di quarto potere
"Olympia" (con DVD) di Massimiliano Studer

Olympia

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando il sito web Formacinema, accetti l'utilizzo dei cookies. Cookie Policy