Feb 26, 2020 Last Updated 1:40 PM, Oct 11, 2019

MEDIO ORIENTE

A cura di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In questa sezione, ideata e gestita da Monica Macchi troverete contributi, ricerche e studi dedicati al mondo arabo e mediorientale (Egitto, Siria, Libano, Isreale) con articoli, sengalazioni ed interviste rivolti ad una delle più affascinanti ma sconosciute cinematografie del mondo. Lungometraggi, corti e documentari ci faranno entrare nella cultura del Medio Oriente.

Monica Macchi è laureata in scienze politiche indirizzo storico-internazionale. Si è successivamente diplomata all’ Ismeo [Istituto per le lingue del medio e dell’estremo Oriente] in lingua araba e si sta laureando in Mediazione Culturale e Linguistica. Ha studiato in vari Paesi arabi tra cui lo Yemen, la Siria e l'Egitto. Si interessa particolarmente alla situazione palestinese a cui ha dedicato una mostra fotografica intitolata “Li kull marad daua’” incentrata sulla vita quotidiana dei profughi palestinesi nei campi libanesi ed esposta alla mostra di Mantova del 2008, quarantesimo anniversario della Nakba. Collabora  l’associazione culturale Araba Fenice di Milano con recensioni di libri.

La sezione è in continuo aggiornamento

EGITTO


NAZRA (sguardo) – Palestine Short Film Festival

Nazra1 768x550

Segnaliamo la 1° edizione di NAZRA (sguardo) – Palestine Short Film Festival organizzato da AssoPace Palestina in collaborazione con l’Associazione Restiamo umani con Vik di Venezia, Associazione Anèmic di Firenze, il Centro culturale Vik di Gaza, ArtLab di Gerusalemme, FilmLabPalestine di Ramallah e Catania – Progetto Connessus – Jihart.

Sulla scia dei recenti successi internazionali (da “Condom Lead, a “Cow 18” ad “Ave Maria") il Festival vuole promuovere il linguaggio del cortometraggio come forma di espressività innovativa, moderna e puntuale su tematiche inerenti alla libertà, la giustizia e i diritti umani in quel continuo stato di occupazione che subisce la Palestina.

Possono partecipare al concorso fiction, opere sperimentali e documentari prodotti dopo il 2013 i cui contenuti siano attinenti a tematiche politiche, storiche o culturali della Palestina: quelli non in italiano devono essere sottotitolati o doppiati in italiano o inglese.

La durata delle fiction e delle opere sperimentali deve essere non superiore ai 15 minuti mentre quella dei documentari non superiore ai 20 minuti.

La partecipazione al festival è gratuita: bisogna compilare la scheda che si trova su www.nazrashortfilmfestival.wordpress.com ed inviarla entro il 30 giugno 2017 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. insieme al link del film (in formato mp4 o mov) su Vimeo o YouTube oppure tramite Dropbox o WeTransfer.

Il Festival si svolgerà a Venezia il 27-28-29 settembre 2017 per approdare poi a Firenze il 30 settembre e 1 ottobre.

Sono previsti i seguenti premi:

Miglior film di autore palestinese 800,00
Miglior film autore non Palestinese 800,00
Finestra sulla Palestina (autori non palestinesi) docufilm 500,00
Finestra dalla Palestina (autori palestinesi) docufilm 500,00
Sperimentale: videoclip/video arte/brevissimi/altro 300,00

Per informazioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.nazrashortfilmfestival.wordpress.com

MY LAND IS HEBRON

THIS IS MY LAND…HEBRON

La regista Giulia Amati è andata ad Hebron in Cisgiordania per un corso di “film making” in un Media Center finanziato dall’Unione Europea e ha realizzato questo documentario costruito con uno schema narrativo che oppone dichiarazioni di abitanti palestinesi, di israeliani e di coloni. I punti di forza del documentario stanno nell’alternanza tra analisi ed esperienze vissute in prima persona e soprattutto nella testimonianza di israeliani come Ury Avinery e Gideon Levy contrari all’occupazione. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È possibile visionare il documentario sul sito della RAI (interamente sottotitolato in italiano) seguendo il link qui sotto:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-8e9dd778-3129-42be-970a-1167771f5eed.html


Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (MY LAND IS HEBRON_MONICA MACCHI.pdf)MY LAND IS HEBRON_MONICA MACCHI.pdfMy Land is Hebron, un documentario di Giulia Amati dedicato alla vita dei palestinesi ad Hebron. Di Monica Macchi311 kB
 
 

Acquista on line

Alle origini di «Quarto potere». «Too much Johnson»: il film perduto di Orson Welles
alle origini di quarto potere
"Olympia" (con DVD) di Massimiliano Studer

Olympia

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando il sito web Formacinema, accetti l'utilizzo dei cookies. Cookie Policy